• lucia personalCoach

Integrità Originaria


Hal e Sidra Stone sono gli ideatori del Dialogo delle Voci (Stati Uniti, 1970), una modalità di comunicazione intrapsichica che porta, chi la conosce e la pratica con costanza - inizialmente con una guida, in seguito, da sola/o-, a tenere in un ottimo equilibrio dinamico le dicotomie esistenti nella nostra Vita Interiore.

Anziché frammentare, come molti credono/pensano, questo percorso riunisce e fa vicendevolmente conoscere le molteplici parti di Sé che di volta in volta, senza accorgersene, chiamiamo ME indistintamente, ma che di fatto hanno variegate sfumature di età, funzioni, desideri, comportamenti, atteggiamenti, intensità ecc.....

Le "subpersonalità", secondo il punto di vista dei coniugi Stone, sono sfaccettate parti di noi che si contendono il "potere interno", cioè la maggior parte dell'energia disponibile, non sapendo affatto che così facendo molta energia se ne andrà proprio per mantenere fuori coscienza quelle bistrattate (i Sé rinnegati)......non ricorda un po' la situazione dei Governi esteriori?

Come si "conquista" l'equilibrio, cioè il "famoso" stare nel centro?

Si traduce - di fatto - nell'abbracciare, amare e utilizzare tutta la nostra Energia Vitale nella sua Integrità Originaria, senza preferire, giudicare o scartare alcuna sfumatura, dalla più leggera alla più accentuata, Onorando ogni Sé per il suo peculiare punto di vista e contributo alla complessiva Armonia.

La Coscienza, quindi, viene vista come un processo costante che si avvale dell'interazione integrata di tre elementi importantissimi:

  • la consapevolezza, metaforicamente vista come una video camera che riprende tutto senza alcun giudizio (nel caso ci sia giudizio è un'altra parte che si mimetizza!)

  • l'esperienza dei sé, cioè l'entrare totalmente nello schema d'energia ad ogni livello: mentale, emozionale, fisico e spirituale

  • la nascita, in conseguenza all'interazione collaborativa di esperienza e consapevolezza, di un Ego Consapevole, una funzione Esecutiva che sceglie sulla base di informazione aggiornate di fresco.


Ecco perché è un continuo DIVENIRE:

l'esperienza senza consapevolezza serve a poco e, parimenti, la consapevolezza senza esperienza non garantisce la trasmutazione di un ego che volendo mantenere la struttura conosciuta di potere - costi quel che costi! - non consente una reale Evoluzione Interiore.

Viceversa, nella situazione in cui l'interazione tra i tre elementi è ben avviata, la crescita avviene progressivamente e in modalità omnicomprensiva, cioè nelle quattro dimensioni in cui si svolge la Vita Interiore, in uno spettro olistico di energie emozionali, spirituali, fisiche e mentali in rapporto sinergico.

L'evoluzione così, procede negli anni, affrontando le sfide presenti in ogni periodo di vita, che sono sempre diverse e per le quali la sensazione è di non essere mai pronti abbastanza è molto intensa e, a volte, scoraggiante; sensazione piuttosto reale e veritiera, in quanto sono sempre nuove, nel momento presente e senza parametri di riferimento a cui aggrapparsi. Questa è l'Avventura della Vita, l'avventura che la Coscienza accetta di "esperire" quando si incarna in un nuovo Essere Umano.

Un viaggio Unico, anche se simile a molti altri; ciò che farà la differenza, quindi, sarà l'andare in cerca della peculiarità esclusiva della propria vita, a partire dal particolare codice genetico di cui si è portatori (per niente casuale!) e via via fino alle origini più antiche e la storia in esse contenuta.

Molti di noi hanno imparato ad evitare situazioni che suscitino emozioni sgradite, chi più, chi meno, altri ancora, reputano sgradito essere troppo compiti, tra questi due estremi, poi, tante altre sfumature che non fanno che ostacolare una reale crescita.

Riporto un passo del libro, a mio avviso molto esplicativo ed interessante, specie per i molti gruppi di lavoro a carattere spirituale che stanno proliferando sempre più nei nostri giorni:

"Consideriamo un terzo esempio, preso da un caso vero incontrato nel nostro lavoro con il dialogo delle voci. Susan era a una festa con il marito e si sentiva molto gelosa perché lui faceva la corte ad un'altra donna. Il forte allenamento spirituale di Susan, tuttavia, le aveva insegnato che i sentimenti come la collera e la gelosia possono e devono essere trasmutati. Sapeva come farlo usando la meditazione, per cui meditò finché si sentì distaccata dalla situazione. Ben presto non sentì più gelosia ma amore. Dal nostro punto di vista Susan effettivamente aveva controllato la sua reazione emotiva con l'aiuto del suo protettore/controllore* e poi, con le sue capacità meditative, aveva attinto da un'energia d'amore proveniente dal suo lato spirituale. Essa tuttavia credeva di aver trasmutato la gelosia in amore. Secondo noi, quì non sono in ballo né trasformazione né consapevolezza: Susan aveva semplicemente sepolto** la sua gelosia."

Detto ciò, non intendo dire che lo sviluppo della Coscienza sia qualcosa per pochi eletti o estremamente difficile da raggiungere; possiamo vivere molto bene la nostra vita anche senza che la nostra consapevolezza sia completamente sviluppata, ma per viverla ancor più pienamente e nella versione migliore di noi stessi è auspicabile iniziare questo meraviglioso cammino con le informazioni appropriate per comunicare interiormente in modo da non sprecare il nostro meraviglioso Tempo, unico Bene davvero nelle nostre mani e che, una volta trascorso, non torna più indietro.

Il Dialogo delle Voci è tra i miei strumenti operativi più amati: lo pratico personalmente da ventidue anni e da quattordici con i miei clienti. Gli ottimi "risultati" in quanto conoscenza profonda di Sé, sia nell'immediato che nel tempo, rendono testimonianza della validità dello strumento stesso; certo, il livello di profondità, poi, dipende da quanto la persona vuole esplorare e rendere Straordinario questo piccolo ma importantissimo momento storico in cui la Coscienza Umana, sta raggiungendo altezze e profondità mai viste prima se non da pochissimi/e.

In tanti anni, ha preso anche una piega molto giocosa, oltre alla sensibilità con cui lo pratico, così, a tutt'oggi le mie sessioni si sono evolute con l'aggiunta di altri approcci che ne caratterizzano ancor più la versatilità e la creatività.

*

E'uno dei quattro fondamentali Sé Primari abbastanza tipici della nostra cultura

**

Quando tali energie vengono così represse, si trasmutano si, in malattie, relazioni difficili e/o incidenti di varia natura

#DialogodelleVoci #HaleSidraStone #coscienza #Vitainteriore #dicotomie #EnergiaVitale #comunicazioneintrapsichica

0 visualizzazioni