• lucia personalCoach

Alla ricerca di nuovi equilibri


"La trasformazione del ruolo di genitore comporterà ben presto la ridefinizione dei termini che utilizziamo per valutare le nostre esperienze esistenziali. La parola successo, per esempio, viene usata principalmente con riferimento al lavoro, ma potrebbe essere impiegata anche in relazione alla vita familiare....Due persone sono in grado di condividere sia le responsabilità - le voci dell'orrendo nastro, dal fare la spesa al curare l'influenza, al capire i sentimenti dei vari familiari - sia le incombenze di una famiglia? ...Finché non utilizzeremo lo stesso lessico quando parliamo di genitori, finché non elaboreremo una descrizione più accurata delle diverse mansioni, incontreremo molte difficoltà nel risolvere scompensi esistenti al di fuori delle singole famiglie. La posta in gioco è alta: a meno che le politiche di sostegno alla famiglia non consentano di ottenere soddisfazione professionale e rispetto per i genitori, le lotte private non saranno di per sé in grado di garantire alcun equilibrio. I valori pubblici non possono continuare a contrapporsi a quelli privati....Gli uomini fanno notizia quando agiscono nel mondo, non tra le mura domestiche."

Suzanne Braun Levine in "Papà a tempo pieno."


Che dire; oggi desidero portare all'attenzione questa problematica: la difficoltà del genitore di sesso maschile di svolgere con successo il suo ruolo visti gli impegni lavorativi, ma soprattutto, considerando il vecchio schema - duro a morire o ad essere trasformato - che lo vede pienamente attivo all'esterno della famiglia e perciò, poco presente in ambito familiare se non in scampoli di tempo e attività marginali.

Nuovi equilibri da creare, senza per questo confondere i ruoli. Una bella sfida!

...da Me....a Te,

con simpatia

L.

#genitori #equilibriofamiliare

0 visualizzazioni